Escursione dal Passo Mendola alla cima del Monte Roen

La meta della nostra escursione è la cima del Roen (2.116 m s.l.m.) che raggiungeremo attraverso la via ferrata che inizia presso il Rifugio Oltradige.

La notte prima della nostra escursione la passiamo presso una malga sulla Mendola. Quindi l’avventura inizia già la sera prima. La mattina presto, dopo aver fatto una ricca colazione, ci mettiamo lo zaino in spalla e muniti di impermeabile, bibite e tutto il necessario, ci incamminiamo alla volta della cima del Roen. Il nostro obiettivo è raggiungere la cima percorrendo la via ferrata.

Il sole sembra non aver nessuna intenzione di fare capolino attraverso le nuvole, ma in alcuni tratti, soprattutto durante le salite più erte e faticose, non è proprio uno svantaggio. La giornata un po’ nuvolosa ci permette di non sudare e perdere troppa energia sotto il sole, quindi l’umore rimane ottimo per tutta la giornata. In poco tempo raggiungiamo il Rifugio Mezzavia. Effettivamente è troppo presto per fare una pausa, quindi proseguiamo dritti fino al prossimo obiettivo: il Rifugio Oltradige.

Il paesaggio alpino è suggestivo ed affascinante. Sul nostro percorso incontriamo delle mucche, che si godono l’alpeggio. Ai piedi del Roen ci aspettano bellissimi prati. Da qui possiamo godere di una bellissima vista, che certamente con il sole sarebbe stata differente, ma anche così ha un certo fascino. Presso il Rifugio Malga di Romeno imbocchiamo la strada sulla sinistra, che in un quarto d’ora ci porta al Rifugio Oltradige dove ci riposeremo un pochino. La parete accanto a noi sale ripidamente, e solo a guardarla si può tranquillamente immaginare che sia la via che conduce alla cima. Un cartello ci comunica che sulla via ferrata non c’è pericolo di vita, comunque si consiglia sempre cautela. Una di noi vuole rischiare.

La via ferrata a tratti è molto erta, requisiti principali per intraprendere questa via sono quindi avere un passo sicuro, ma soprattutto non soffrire di vertigini! Oltre a questo la via ferrata non è molto lunga, chi ha con se l’equipaggiamento può salire in sicurezza, ma la salita è possibile anche senza l’imbrago. Fate attenzione perché può capitare che se degli altri escursionisti vi precedano possano cadere dei sassi, in ogni caso ai bambini consigliamo l’uso del caschetto.

La fine della via ferrata non dista molto dalla cima del Roen, solo alcune centinaia di metri ci separano da lei. Il premio per la fatica fatta è una vista panoramica e molto suggestiva sulla Bassa Atesina, sull’Oltradige fino a Bolzano. Dopo una breve pausa scendo di nuovo, il sentiero fino al Rifugio Malga Romeno è molto largo e facilita la discesa. Dopo cinque ore di escursione i nostri corpi iniziano a cedere alla fatica.

Chi non avesse a disposizione una malga sulla Mendola può intraprendere la salita a piedi da Caldaro/San Antonio oppure raggiungere il Passo Mendola con la funicolare della Mendola (prima partenza ore 07.03). Chi invece preferisce utilizzare l’auto trova parcheggio sulla Mendola.

Autore: RD

Consiglio: Se volete intraprendere questa escursione, informatevi prima delle attuali condizioni direttamente sul posto!

Punto di partenza: Parcheggio oppure stazione di arrivo della funicolare della Mendola
Sentiero: dal Passo Mendola fino al Rifugio Oltradige, e da li fino alla cima del Monte Roen
Segnavia: 500 (rosso-bianco)
Tempo di percorrenza: ca. 3 ore (solo andata)
Dislivello: ca. 823 m
Escursione intrapresa: luglio 2010
Adatto a famiglie con bambini? Sì, per bambini abituati alle escursioni. Percorso non adatto ai passeggini.
Ulteriori informazioni: presso il Vostro esercizio alberghiero

suggerimenti ed ulteriori informazioni